Nutrizione enterale, parenterale, e combinazione di enterale/parenterale, in adulti ricoverati in terapia intensiva

Added May 10, 2020

Confronto tra nutrizione enterale, nutrizione parenterale e una combinazione di nutrizione enterale/parenterale in adulti ricoverati in terapia intensiva

Citation: Lewis SR, Schofield-Robinson OJ, Alderson P, et al. Enteral versus parenteral nutrition and enteral versus a combination of enteral and parenteral nutrition for adults in the intensive care unit. Cochrane Database of Systematic Reviews 2018; (6): CD012276.

Di cosa si tratta? Certi pazienti affetti da COVID-19 si ammalano gravemente e necessitano di cure nei reparti di terapia intensiva. Questa condizione potrebbe interrompere le loro abitudini alimentari e ridurre il loro appetito o aumentare il rischio di nausea e vomito, causando malnutrizione. I metodi per soddisfare il bisogno nutrizionale comprendono la nutrizione enterale (NE) e la nutrizione parenterale (NP), o una combinazione di entrambe.

In questa revisione sistematica della letteratura (Cochrane) sono stati ricercati studi clinici randomizzati e quasi-randomizzati che hanno confrontato la NE, la NP e la loro combinazione nei pazienti adulti ricoverati in terapia intensiva. Non sono state imposte restrizioni relative alla lingua di pubblicazione e le ricerche sono state condotte nell’ottobre del 2017. Sono stati inclusi nella ricerca 23 studi randomizzati e due quasi-randomizzati. Undici ulteriori studi sono in attesa di valutazione.

Cosa funziona: La nutrizione enterale potrebbe ridurre il rischio di sepsi. Un minor numero di pazienti sviluppa sintomi di vomito seguendo un’alimentazione parenterale, anziché enterale, ma rimane scarsa la certezza su queste evidenze.

Cosa non funziona: Niente da segnalare

Cosa rimane incerto: Gli effetti di queste due differenti vie di alimentazione sugli outcome clinici, come la mortalità ospedaliera, la mortalità entro 90 giorni o il numero di giorni senza ventilazione e gli effetti indesiderati come la polmonite, non sono chiari.

 

Disclaimer: Questo riassunto è stato scritto da membri dello staff e volontari di Evidence Aid, per rendere il contenuto del documento originale accessibile a cariche che sono alla ricerca di linee guida basate su evidenze scientifiche riguardanti il coronavirus (COVID-19), ma che non hanno il tempo, inizialmente, di leggere l’intero articolo completo. Questo riassunto non dovrà sostituire consigli medici da parte di professionisti sanitari e della salute, associazioni professionali, sviluppatori di linee guida o governi nazionali e agenzie internazionali. Qualora i lettori di questo riassunto ritengano che l’evidenza presentata nel riassunto sia per loro rilevante, dovranno riferirsi al contenuto e ai dettagli dell’articolo originale, e alle linee guida offerte da altri esperti, prima di prendere una decisione a riguardo. Evidence Aid non sarà responsabile di qualsiasi decisione presa riguardo al coronavirus (COVID-19), solamente sulla base di questo riassunto.

Share